Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l’acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Conferenza dei Comuni

Visualizzazioni

37

Ultimo aggiornamento:

martedì 17 agosto, 2021

Cosa fa

La Regione Lombardia, con la approvazione della legge regionale 27.12.2010 n. 21 ha affidato l’Autorità per l’Ambito Territoriale ottimale (“ATO”) per il servizio idrico integrato alla Provincia, previo costituzione di uno specifico ufficio-azienda funzionale ai sensi dell’articolo 114 comma1 del d.lgs. n. 18.8.2000 n.267 “Testo unico degli enti locali”;

L’azienda Ufficio d’Ambito ATO-MB è stata regolarmente costituita e il Consiglio d’Amministrazione insediato;

Per l’approvazione degli atti a seguito elencati è prescritto un parere vincolante dei Comuni, da esprimersi entro 30 (trenta) giorni dalla richiesta in apposita Conferenza:

  • l’individuazione e l’attuazione delle politiche e delle strategie volte a organizzare e attuare il servizio idrico integrato per il conseguimento degli obiettivi previsti dalla L.R. n. 26/2003 e s.m.i. e dalle normative europee e statali inclusi la scelta del modello gestionale e l’affidamento della gestione del servizio idrico integrato;
  • l’approvazione e l’aggiornamento del piano d’ambito di cui all’articolo 149 del d.lgs. 152/2006 e dei relativi oneri finanziari;
  • la definizione dei contenuti dei contratti di servizio che regolano i rapporti tra l’ente responsabile dell’ATO e i soggetti cui compete la gestione del servizio idrico integrato;
  • la determinazione della tariffa di base del sistema idrico integrato ai sensi dell’articolo 152, comma 4, del d.lgs. 152/2006 e la definizione delle modalità di riparto tra gli eventuali soggetti interessati;
  • l’individuazione degli agglomerati di cui all’articolo 74, comma 1, lettera n), del d.lgs. 152/2006;

Struttura

Ulteriori informazioni

Confermato

Ai sensi dell’Art.48 della L.R. 26/03 e s.m.i. Vi partecipano tutti i comuni dell’ATO esprimendo parere obbligatorio e vincolante circa le decisioni relative ai punti a, b, d e h dell’Art. 48 comma 2.

Ultimo aggiornamento

17/08/2021